Passaggio Cravatte

Passaggio Cravatte nasce nel 2010 per insoddisfazione e passione, due aggettivi cari al fondatore Gianni Cerutti, da sempre alla ricerca di un’identità estetica in grado di contraddistinguerlo da tutti, in qualunque luogo e ad ogni ora del giorno.
Proprio per questa sua insoddisfazione di non trovare le cravatte sognate, decide, per se stesso, insieme a Marta Passaggio, di mettersi alla ricerca di stoffe vintage per farsi realizzare le sue cravatte personali. Quel momento, in continuo viaggio tra Italia e Inghilterra, è stato per lui folgorante. Il motivo? Non solo trova le stoffe sognate da una vita, bensì decide di farle vedere ad amici ed appassionati insoddisfatti come lui. Risultato? Le stoffe piacciono subito a tutti e, solo dopo essersi lasciato convincere da Marta Passaggio, oggi sua moglie, decide di fondare la Passaggio Cravatte, a lei dedicata.
Sin dalla sua nascita Passaggio Cravatte, vera sartoria antiquaria, ha nel suo DNA le seguenti unicità: bespoke, 100% fatto a mano come una volta, stoffe vintage.
Non ha nessun manufatto pronto perché tutto è bespoke. E’ il cliente a scegliere ogni dettaglio: il tessuto, le dimensioni, l’interno, il colore del filo, il ricamo delle proprie iniziali o del proprio stemma araldico.
Utilizza solo stoffe vintage vere, stampate ancora a mano, datate tra il 1950 e il 1980. Tali sete e cashmere racchiudono ancora oggi la perfetta idea di eleganza e bellezza del suo fondatore. Passaggio Cravatte non possiede le consuete collezioni stagionali come tutti i brand del mondo, ma vive di ricerca continua, esattamente come gli antiquari. Ogni stoffa è una storia a se, naturalmente in via di estinzione, e per questo unica e speciale.
E’ tra le poche realtà artigianali al mondo a saper fare ancora l’antica cravatta sette pieghe in un solo pezzo di stoffa; questo quando tutte le cravatte al mondo sono l’unione di tre pezzi di stoffa. L’antica sette pieghe in un solo pezzo di stoffa è la Rolls Royce di tutte le cravatte. Tale modello nasce nei primi anni del 1900, rigorosamente sfoderata e interamente orlata a mano, chiaro esempio di vero lusso esclusivo.
La sartoria di Passaggio Cravatte si trova a Pavia, ed è gestita personalmente dai due consorti: Gianni Cerutti taglia le stoffe e sua moglie Marta Passaggio orla, ricama e termina ogni cravatta, e insieme vanno alla ricerca continua di antichi tessuti. Ciascuna stoffa viene tagliata a mano singolarmente con il solo utilizzo del cartamodello, gesso e forbici. Esattamente come 100 anni fa. Anche per gli interni utilizzano solo il massimo: ovvero un interno 100% lana.
Spiega Gianni Cerutti: “A noi non importa la quantità bensì la qualità. Solo così possiamo essere soddisfatti e soddisfare. Nel nostro laboratorio non escono migliaia di cravatte. Ogni giorno possiamo realizzare solo una decina di cravatte. Basti pensare che per orlare a mano una nostra sette pieghe ci impieghiamo almeno due ore”. Questa è la grande bellezza del Manufatto Italiano.