L'importanza della calza

Adoro le calze. Non è una frase che normalmente si sente dire, ma per me è così. Ha a che fare con il fatto che la scelta delle calze è spesso trascurata da molti uomini, anche se queste possono avere un impatto sorprendente nel mettere un insieme un intero outfit. Come tante cose nella vita, sono i dettagli che contano. Essi svelano che sei una persona che si preoccupa di fare le cose bene e che i dettagli sono importanti per te. L'altro motivo che mi fa amare le calze è la loro varietà, come le cravatte: le innumerevoli opzioni di colore, disegno e materiale ci consentono di esprimere la nostra personalità.




Ho compilato una  lista da utilizzare come una guida utile per l'acquisto di calze e quindi la scelta di un paio ogni giorno.

Abbinare le calze con i pantaloni: E 'una delle linee guida più semplici e senza tempo. Abbinare le calze con i pantaloni estende la linea del pantalone per arrivare al cambio di colore delle scarpe. E’ armonioso. L’abbinamento delle calze con le scarpe crea un effetto stivale e il colore sparisce nei pantaloni. Il modo più semplice per vedere quanto questo sia vero, è di indossare un paio di pantaloni grigi, calze e scarpe nere. Dopo di che, cambiate le calze con una simile tonalità di grigio e vedrete come salta agli occhi quanto questo sia più ordinato. Non è necessario che la calza corrisponda esattamente ai pantaloni, potrebbe sembrare troppo studiato, ma mirate all'armonia nei colori (descrizione qui sotto).



Attenzione allo spazio: Le calze più economiche sono piuttosto corte ( per risparmiare sui costi di tessuto) nel senso che rimangono a metà polpaccio. Il problema è che nel momento in cui ci si siede, in particolare quando si accavallano le gambe, i pantaloni saliranno, esponendo la gamba e lasciando uno spazio piuttosto sgradevole tra l’orlo dei pantaloni e la calza, che invece deve arrivare oltre la metà polpaccio. Fate in modo che non avere mai più uno spazio di pelle visibile.

Opzioni Altezza: Se si portano i vestiti completamente foderati (tipici dei climi più freddi) le calze lunghe (sopra il polpaccio) sono l'ideale. Rimangono su  bene e hanno una sensazione piacevole  da sentire sulla pelle se sono in un calibro fine. Il mio unico problema con  le calze sopra il polpaccio è che, poichè la maggior parte dei miei pantaloni è solo parzialmente foderata (dato  che in Australia fa caldo per la maggior parte dell'anno), le calze  si impigliano nella lana dei pantaloni, che impedisce loro di cadere correttamente quando ci si alza dopo essere stati seduti. Le calze a metà polpaccio sono la soluzione, in quanto rimangono sufficientemente alte per evitare eventuali lacune che mostrino la pelle, ma non così alte da impigliarsi  nei pantaloni. Tuttavia, come detto precedentemente, se i pantaloni sono completamente foderati, non ci sarà nessun problema.
 

Evidenziare altri colori: abbinare le calze ai pantaloni è una base solida su cui lavorare, ma diventando più sicuri e facendo crescere il vostro guardaroba, è possibile utilizzare le calze per scegliere altri elementi del vostro outfit. Potete scegliere di abbinare un colore o vari colori della cravatta, della pochette o della camicia.
Alcuni esempi: Immaginate un abito grigio chiaro, con le scarpe nere, camicia azzurra e una cravatta grigia: la scelta più classica sono  le calze grigie, ma se vi sentite abbastanza fiduciosi in voi stessi, potete scegliere le calze azzurre come la camicia che si armonizzeranno nell’insieme. Sorprendentemente discreto. Una via di mezzo potrebbe essere quella di portare i calzini grigi con un piccolo pied de poule blu o occhio di pernice blu. Utilizzando dei motivi,  vi consente di  evidenziare con discrezione altri dettagli. E' un modo tranquillo di dire che avete pensato a cosa mettere quella mattina e che quei tratti permeano altri settori della vostra vita.
Oppure, cercate altri colori ai quali  non avete mai pensato prima - verdi profondi (belli con la maggior parte dei colori - vedi testo di Simon Crompton sul verde come il terzo colore), rosa pallido e azzurro (fantastico come grigio), rosso scuro (si accompagna bene con il blu navy e molti grigi), così come l’ arancio bruciato o il viola.

Materiale: Per i mesi più freddi, lana e cashmere sono perfetti. Il calibro fine le tiene sottili e leggere, ma sono le loro proprietà termiche naturali ad assicurare di tenere ben caldo. Io indosso calze di lana merino sottile anche nei mesi più caldi, su qualsiasi cosa tranne che nelle giornate molto calde. Una volta che la temperatura sale per davvero, i cotoni leggeri e le sete sono l'ideale, tengono fresco qualunque sia la temperatura.

Cerca la cucitura a mano delle dita: Quando una calza è lavorata a maglia su una macchina, è a forma di tubo. Una volta che la macchina raggiunge l'estremità della calza, essa è lasciata con l’ estremità aperta in corrispondenza della punta, per essere cucita . Quando è la macchina a far questo, la cucitura tende ad essere più grossolana e avrete una cresta scomoda che corre lungo le dita dei piedi. La cucitura a mano utilizza una macchina, ma è azionata manualmente, ovvero la linea di giunzione è chiusa più finemente , grazie alla manualità di una persona che controlla se le cuciture siano lisce, al punto in cui sia difficile sentirle quando sono indossate. Si tratta di un piccolo dettaglio, ma siamo stati tutti una volta nella vita sull’orlo di impazzire per calze che avevano quella scomoda cresta, quindi vale la pena di scegliere un marchio di qualità con cuciture fatte a mano.

Tenendo presente questi suggerimenti, i preparativi di ogni giorno diventeranno molto più interessanti e divertenti.
L’anima dello stile e del vestirsi bene non è in una dichiarazione o in un capo eccentrico di abbigliamento, ma risiede nel mettere insieme un outfit che sia coerente, dove ogni capo valorizzi gli altri.



Testo di Andrew Doyle
Andrew Doyle, giornalista australiano esperto di eleganza maschile e sartoria
http://timelessman.com.au/
“Timeless Man” è un blog dedicato a chi comprende e apprezza il valore dello stile senza tempo