Il Nuovo Rinascimento Italiano

La prima virtù dell’Italia è sempre stata la creatività, unita alla bellezza, l’eclettismo, l’insuperabile capacità di creare cose belle e fatte bene, ma forse in questo ultimo decennio l’abbiamo dimenticato, accecati  dall’affannosa corsa verso un'insensata globalizzazione
che ha sommariamente cancellato l'identità e la personalità di ogni cosa.
L’epoca che ci è stata data da vivere è forse la più complicata e impegnativa della storia dell’umanità, caratterizzata da una serie pressoché infinita di trasformazioni profondissime e rapidissime rese possibili o addirittura direttamente causate da un progresso scientifico
e tecnologico che, nonostante tutto, accelera, addirittura in modo esponenziale.
Quindi apparentemente ogni facile ottimismo potrebbe sembrare ingiustificato.



Eppure adesso più che mai ha senso essere ottimisti.
Anche in Italia. Forse soprattutto in Italia.
Per valorizzare le caratteristiche che ne fanno
ancora oggi uno dei Paesi più affascinanti del mondo.



La rivoluzione dei makers, la diffusione delle tecnologie 3D, l’accesso all’informazione
che non è mai stato cosi diffuso e a buon mercato, l’avanzata dell’Intelligenza Artificiale,
l’utilizzo di Big data, delineano un futuro prossimo in cui nuove sfide diventeranno urgenti,
ma nel quale anche molti problemi attuali saranno risolti.
In questo scenario molte delle caratteristiche che oggi sembrano debolezze
potrebbero trasformarsi in punti di forza e di rilancio.

È di certo il caso dell’Italia, dove l’arte, l’amore per la bellezza, il genio poliedrico, la spinta ad innovare sono gli elementi principali di un enorme patrimonio intangibile che deve tornare a generare ricchezza nel presente. Se l’Italia saprà tornare a queste radici, recuperando e aggiornando la sua cultura del fare, i suoi talenti creativi, i suoi molti scienziati, il suo secolare Umanesimo, allora ci saranno le condizioni per una nuova entusiasmante epoca.



Crediamo profondamente che l’Italia possa rivivere un Nuovo Rinascimento se tornerà a credere in ciò che sa fare meglio: prodotti artigianali di eccellenza, manufatti dall'identità inimitabile, dove la capacità manuale dell’uomo ritrova la dovuta dignità e l’orgoglio passato,
e il Made In Italy torna ad essere preziosa sostanza e non più solo mera forma.